Sicurezza e prevenzione

La sicurezza delle cure è parte costitutiva del diritto alla salute ed è perseguita nell’interesse dell’individuo e della collettività. Essa si realizza anche mediante l’insieme di tutte le attività finalizzate alla prevenzione, poiché scopo della prevenzione è garantire salute in sicurezza, riducendo l’incidenza delle malattie e la mortalità, e di conseguenza i costi sociali, così da favorire il mantenimento del benessere e della qualità della vita. Sicurezza e prevenzione, in ambito sanitario, sono fattori strettamente legati tra loro, determinano la qualità dell’assistenza e sono tra gli obiettivi prioritari del Servizio Sanitario Nazionale. L’Istituto Superiore di Sanità definisce la prevenzione come un insieme di attività, azioni ed interventi attuati con il fine prioritario di promuovere e conservare lo stato di salute ed evitare l’insorgenza di malattie. Si distinguono tre livelli di prevenzione: primaria, secondaria e terziaria. La prevenzione primaria riguarda la persona sana e l’insieme di attività e azioni per prevenire l’insorgenza di malattie attraverso salutari stili di vita (moderato consumo di alcol, astensione dal fumo, attività fisica, sana e consapevole alimentazione, ecc.). La prevenzione secondaria riguarda persone con patologie in uno stadio iniziale. Rientrano in questa categoria i programmi periodici di screening (anche alla nascita) finalizzati a una diagnosi precoce, seguita da un immediato intervento terapeutico. La prevenzione terziaria fa riferimento a tutte le azioni volte al controllo ed al contenimento degli esiti più complessi di una patologia, evitando o limitando la comparsa sia di complicazioni tardive che di esiti invalidanti (es. misure di riabilitazione motoria; supporto psicologico; ecc.). Il PNP, acronimo che sta per Piano Nazionale di Prevenzione, è lo strumento con il quale dal 2005 il Ministero della salute pianifica i programmi di prevenzione. Si tratta di un documento di respiro strategico che stabilisce, a livello nazionale, gli obiettivi e gli strumenti per promuovere e governare la prevenzione. Tale scelta strategica va ricondotta alla convinzione, suffragata da evidenze scientifiche, che un investimento in prevenzione costituisce una mossa vincente capace di contribuire a garantire, nel medio e lungo periodo, la salute delle persone e al contempo la sostenibilità del Servizio sanitario nazionale. Tra i macro-obiettivi individuati nel PNP troviamo quello relativo alle strategie per ridurre la frequenza delle malattie infettive. Nonostante i notevoli progressi in tale direzione, le malattie infettive rappresentano, ancora oggi, a livello globale, una delle principali cause di malattia, disabilità e morte. È necessario, pertanto, mantenere elevato l’impegno sulla loro prevenzione, attraverso interventi e azioni, tra i quali in primis la vaccinazione volta al raggiungimento di elevate coperture vaccinali fino alla completa eradicazione di alcune malattie infettive. Per questo motivo, data l’importanza delle strategie di vaccinazione come strumento peculiare di prevenzione, al PNP si aggiunge il PNPV, ovvero Piano Nazionale di Prevenzione Vaccinale, documento che mira all’armonizzazione delle strategie vaccinali in atto nel Paese, al fine di garantire alla popolazione, indipendentemente da luogo di residenza, reddito, livello socioculturale e  status giuridico, i pieni benefici derivanti dalla vaccinazione, intesa come strumento di protezione sia individuale che collettiva. Ciò deve essere realizzato attraverso l’equità nell’accesso a vaccini con elevati standard qualitativi, in termini di efficacia e sicurezza, e disponibili nel tempo (prevenendo, il più possibile, situazioni di carenza), nonché’ a servizi di immunizzazione di livello eccellente. I suddetti Piani nazionali si declinano poi in Piani regionali, rispettivamente PRP e PRPV, che recepiscono gli obiettivi, le strategie e gli strumenti dei piani nazionali, e li estendono in modo da tener conto, a livello delle singole regioni, delle peculiarità epidemiologiche e dei modelli organizzativi territoriali.

Scarica il vademecum

Abbiamo realizzato un vademecum con tutte le informazioni presenti su questo portale e molte altre. Scaricare gratuitamente il PDF

Visita il sito di Cittadinanzattiva
Scopri tutti i servizi offerti dall'organizzazione e le attività svolte