P.A. Bolzano

Centri vaccinali
0
Informazioni

Le informazioni riguardanti le vaccinazioni per la P.A. di Bolzano sono frammentarie e difficili da assemblare. Il sito Provinciale[1] riporta informazioni relative all’obbligo vaccinale scolastico, alla normativa vigente e al Calendario vaccinale, mentre rimanda per ulteriori informazioni alla pagina del Servizio di Igiene e Sanità Pubblica[2]: quest’ultima riporta informazioni specifiche sulle quattro sedi vaccinali del territorio, i contatti e gli orari di apertura.

[1] https://www.provinz.bz.it/salute-benessere/salute/cittadini-utenti/vaccinazioni.asp

[2] https://home.asdaa.it/it/3019.asp

Calendario Vaccinale

Non avendo ancora recepito il nuovo Piano vaccinale nazionale, Il calendario vaccinale dell’Alto Adige è ancora fermo a quello del PNPV 2017-19:

Note al calendario

*) Nei figli di madri HBsAg positive, somministrare entro le prime 12-24 ore di vita, contemporaneamente alle Ig specifiche, la prima dose di vaccino. Il ciclo va completato con la 2° dose a distanza di 4 settimane dalla prima; a partire dalla 3° dose, che deve essere effettuata dal 61° giorno, si segue il calendario con il vaccino combinato esavalente.

 *^) Pur lasciando ai MMG, PLS decisori territoriali la valutazione finale della schedula migliore in funzione dell’offerta vaccinale locale e delle sue tempistiche, si ritiene utile suggerire uno schema di inserimento della vaccinazione antimeningococcica B. La sequenza di vaccinazione raccomandata è la seguente (i giorni sono ovviamente indicativi e non cogenti):

  • Esavalente + Pneumococco ad inizio 3° mese di vita (61° giorno di vita)
  • Meningococco B dopo 15 giorni (76° giorno)
  • Meningococco B dopo 1 mese (106° giorno)
  • Esavalente + Pneumococco dopo 15 giorni, ad inizio 5° mese di vita (121° giorno)
  • Meningococco B dopo 1 mese, ad inizio 6° mese di vita (151° giorno)
  • Esavalente + Pneumococco a 11 mesi compiuti
  • Meningococco B al 13° mese
  • Meningococco C sempre dopo il compimento dell’anno di vita

 **) La terza dose va somministrata ad almeno 6 mesi di distanza dalla seconda.

 ***) La quarta dose, l’ultima della serie primaria, va somministrata nel 5°- 6° anno di età. È possibile anche utilizzare dai 4 anni la formulazione tipo adulto (dTpa) a condizione che i genitori siano adeguatamente informati dell’importanza del richiamo all’adolescenza e che siano garantite elevate coperture vaccinali in età adolescenziale.

 ****) I successivi richiami vanno eseguiti ogni 10 anni.

 *****) In riferimento ai focolai epidemici degli scorsi anni, si ritiene opportuno, oltre al recupero dei soggetti suscettibili in questa fascia di età (catch-up) anche una ricerca attiva dei soggetti non vaccinati (mop-up).

 ^) Soggetti anamnesticamente negativi per varicella. Somministrazione di due dosi di vaccino a distanza di ≥ 1 mese l’una dall’altra.

 ^^) Bambini che inizino la vaccinazione nel corso del secondo anno di vita devono eseguire due dosi; qualora iniziassero nel corso del terzo anno è sufficiente una dose singola. L’offerta di una dose di PCV contenente un numero di valenze maggiore è fortemente raccomandata a bambini mai vaccinati o che abbiano in precedenza completato il ciclo di vaccinazione con PCV7. Nel caso si tratti di bambini in condizioni di rischio sono raccomandate due dosi.

 §) Dose singola. La vaccinazione contro il meningococco C viene eseguita per coorte al 13°-15° mese di vita. Per la seconda coorte a 12-14 anni, si raccomanda che una dose di vaccino Men ACWY coniugato sia effettuata sia ai soggetti mai vaccinati in precedenza, sia ai bambini già immunizzati nell’infanzia con Men C o Men ACWY. Nei soggetti a rischio la vaccinazione contro il meningococco C può iniziare dal terzo mese di vita con tre dosi complessive, di cui l’ultima, comunque, dopo il compimento dell’anno di vita.

°) Somministrare due dosi a 0 e 6 mesi (vaccino bivalente tra 9 e 14 anni; vaccino quadrivalente tra 9 e 13 anni); tre dosi ai tempi 0, 1, 6 (bivalente) o 0, 2, 6 mesi (quadrivalente) nelle età successive.

 °°) Vaccinare con il vaccino stagionale, i soggetti a rischio previsti dalla Circolare Ministeriale.

 #) Somministrazione raccomandata a una coorte di soggetti di 65 anni di età.

 ##) Raccomandato in offerta universale, co-somministrabile con tutti gli altri vaccini previsti per i primi mesi di vita.

Con delibera provinciale 1497 del 28 dicembre 2017 sono stati aggiornati i gruppi di rischio per i quali la vaccinazione è gratuita, mentre del 29 marzo 2022 è la n° 215, che ha esteso ulteriormente i target a rischio per le vaccinazioni HPV e HZ. Infine, la recente delibera 814 del 26-9-2023 ha ulteriormente ampliato l’offerta gratuita del vaccino Herpes Zoster ricombinante adiuvato a gruppi a rischio per i quali finora veniva usato quello vivo attenuato, ed aggiunto al nomenclatore il nuovo vaccino pneumococco coniugato. Attualmente l’adeguamento prevede quindi:

  • Scelta dell’Azienda Sanitaria di quale vaccino anti-pneumococco offrire gratuitamente (senza aumento dei costi).
  • HPV gratuito: adolescenti maschi e femmine dai 12 ai 18 anni; uomini che hanno rapporti omosessuali; donne di 23 anni in occasione della chiamata al 1° pap test; uomini e donne fino a 23 anni; pazienti immunocompromessi fino a 26 anni; donne trattate per lesioni HPV correlate.
  • Herpes Zoster ricombinato adiuvato gratuito per[1]:

1. Persone > 64 anni (ai sensi del Calendario vaccinale)

2. Soggetti affetti da alcune condizioni di rischio a partire dai 50 anni

• Diabete mellito

• Patologia cardiovascolare

• BPCO

3. Soggetti affetti da alcune condizioni di rischio a partire dai 18 anni con immunodeficienza congenita/ acquisita o destinati a terapia immunosoppressiva (soggetti per i quali non vi è indicazione all’utilizzo del vaccino vivo attenuato).

Rientrano tra i soggetti immunodepressi almeno le seguenti condizioni:

  • Immunodeficienza primaria
  • Immunodeficienza secondaria

4. Soggetti con insufficienza renale cronica in dialisi

5. Soggetti con recidive o con forme particolarmente gravi di Herpes Zoster.


[1] http://lexbrowser.provinz.bz.it/all/all.ashx?path=23-0814_Anlage_Allegato_A%20-%20200551.pdf&mimetype=application/pdf

PROTOCOLLI con MMG, PLS e Farmacie

In Alto Adige i MMG sono coinvolti esclusivamente per la vaccinazione Covid-19 e antinfluenzale degli adulti; i PLS vaccinano bambini/adolescenti solo contro l’influenza.

Nelle Farmacie aderenti, è possibile vaccinarsi per l’antinfluenzale e per il Covid-19.


PUNTI VACCINALIMappatura centri vaccinali aggiornata al 28 aprile 2023