Sicilia

Centri vaccinali
0
Informazioni

Anche il sito della Regione Sicilia[ https://www.regione.sicilia.it/] è stato aggiornato recentemente (2020) ed attualmente le informazioni reperibili riguardanti le vaccinazioni sono prevalentemente dedicate al Covid-19. Molto meglio la situazione informativa sul portale dedicato VaccinarSì a cui la Sicilia aderisce: https://www.vaccinarsinsicilia.org/


Calendario Vaccinale

Con l’ultimo D.A. n°1122 del 5 ottobre 2023, in recepimento del piano nazionale di prevenzione vaccinale 2023-2025, il calendario d’immunizzazione regionale è stato aggiornato ed ha nuovamente ampliato la sua offerta. Il nuovo Calendario Vaccinale Siciliano presenta le seguenti novità rispetto al precedente ed in parte anche rispetto a quello Nazionale:

  • offerta della vaccinazione antimeningococcica quadrivalente (ACWY) al compimento del primo anno di età (13esimo mese), al posto della monovalente (C) (già esistente in Regione Sicilia dal 2017);
  • passaggio della schedula vaccinale del Men B da 3 dosi + 1 di richiamo a 2 dosi (a distanza di almeno due mesi tra loro) + 1 dose di richiamo nel secondo anno di vita;
  • anticipazione (solo in Sicilia) della seconda dose del MPRV sin dal 18° mese di vita (se possibile in co-somministrazione con la dose richiamo del Meningococco B) e comunque con la raccomandazione di farla non oltre il 6 anno di vita;
  • estensione dell’offerta attiva della vaccinazione contro l’HPV alle donne 25enni non vaccinate in occasione dello screening per la cervice uterina (già esistente in Regione Sicilia dal 2017);
  • allargamento dell’offerta vaccinale per i soggetti a rischio (es. Herpes Zoster per i soggetti a rischio a partire dai 18 anni di età specialmente se immunodepressi o con gravi comorbosità croniche grazie alla presenza del nuovo vaccino adiuvato inattivato)
  • possibilità di inserire la vaccinazione contro il meningococco B nell’adolescente a 12 anni nei soggetti “naive”, in base alla situazione epidemiologica della singola Regione/PA (già presente in Sicilia dal 2017);
  • mantenimento della gratuità fino ai 18 anni compresi, in caso di adesione ritardata, delle vaccinazioni raccomandate non obbligatorie dell’infanzia e adolescenza (in Sicilia il Meningococco ACWY continua, in analogia a quanto avviene dal 2016, ad essere offerto fino al 30° anno di età)
  • mantenimento della gratuità, in caso di adesione ritardata, delle vaccinazioni offerte all’adulto.
Note alla tabella

  1. Antimeningococco B in adolescenti (a partire dal 12 anno, nei soggetti mai vaccinati, schedula a due dosi distanziate in accordo alla scheda tecnica del vaccino disponibile, a partire dalla coorte di nascita 2006 e non è prevista una ulteriore dose di richiamo), nei soggetti già vaccinati con due o tre dosi in età pediatrica si procederà, a partire dal 15 anno, a somministrare una singola dose di vaccino di richiamo (dose booster);
  2. Anti-MPRV in due dosi a distanza di almeno un mese. In generale prima dose a 13 mesi e seconda a partire dal 18 mese di vita e comunque entro e non oltre il compimento del 6° anno di vita.
  3. Anti-meningococco ACWY in adolescenza come dose di rinforzo e esteso in offerta gratuita fino al compimento del 30° anno di vita.
  4. Anti-papilloma virus nove-valente in due dosi a 0,6 mesi dagli 11 ai 14 anni compiuti e, a partire dai 15 anni, in tre dosi (a 0,2,6 mesi) come previsto in scheda tecnica, in offerta gratuita per le coorti di nascita dal 1996 in poi nel sesso femminile e dal 2003 in poi per il sesso maschile ove non ancora vaccinati. Inoltre offerta in copayment per le coorti di sesso femminile nate prima del 1996 e di sesso maschile nate prima del 2003, sempre comunque fino a quando previsto in scheda tecnica. Infine nei soggetti considerati a rischio per patologia o condizioni di rischio riportati di seguito, e in accordo all’Art. 3 del DA del presente Calendario, sarà possibile la somministrazione gratuita fino a quando previsto in scheda tecnica per entrambi i sessi. Non ricominciare il ciclo quando sospeso per più di 13 mesi ma completarlo esclusivamente in base alle indicazioni nella RCP. Non vaccinare con HPV novevalente soggetti già immunizzati con ciclo completo di HPV quadrivalente se non per le condizioni specificate di seguito.
  5. dTpa ogni 10 anni; dTpa-IPV ogni 10 anni in popolazioni a rischio (quinta dose di dTpa-IPV in adolescenza non effettuata, popolazione migrante, stato vaccinale anti-poliomielite non noto).
  6. Antinfluenzale stagionale a partire dai 6 mesi di vita per i soggetti a rischio per patologia o esposizione professionale individuati annualmente nella Circolare del Ministero della Salute e dell’Assessorato alla Salute della Regione Sicilia e per tutti gli over 60 e per le donne in gravidanza a qualunque trimestre (indipendentemente dalla coesistenza di altri fattori di rischio). A partire dai 60 anni si indica l’utilizzo dei
  7. vaccini adiuvati/potenziati secondo indicazioni di scheda tecnica dei prodotti e dei vaccini a coltura cellulare in under 60 con patologie immunosoppressive, donne gravide e operatori sanitari.
  8. Vaccinazione anti-Herpes Zoster con vaccino ricombinante adiuvato a partire dal 19esimo anno di vita e fino all’età adulta in soggetti affetti da immunodeficienza congenita/acquisita o destinati a terapia immunosoppressiva e nei soggetti con recidive o con forme particolarmente gravi di Herpes Zoster, e a partire dai 50 anni in soggetti affetti da Diabete di tipo 1 e tipo 2, da BPCO e asma bronchiale e da patologia cardiovascolare previa valutazione del rischio, anche con possibilità di rivaccinazione dopo almeno 12 mesi dalla precedente somministrazione del vaccino anti-Herpes Zoster vivo attenuato. Inoltre il vaccino potrà essere somministrato in ottemperanza a quanto previsto dal DA del presente calendario. Permane l’indicazione all’uso del vaccino anti-Zoster vivo attenuato a partire dai 50 anni in soggetti senza i fattori di rischio elencati in precedenza.
  9. Vaccinazione sequenziale con vaccino anti-pneumococcico coniugato seguito, in via ordinaria dopo un anno, da vaccinazione antipneumococcica polisaccaridica per tutti i soggetti con patologie cronico-degenerative, a partire dal 19esimo anno di vita e per tutti gli over 60 indipendentemente dalla coesistenza di altri fattori di rischio.

PROTOCOLLI con MMG e Farmacie

I PLS siciliani sono coinvolti esclusivamente nella vaccinazione antinfluenzale e Covid-19 dei bambini/adolescenti.

Per i MMG invece, oltre all’antinfluenzale e ai vaccini Covid, il protocollo regionale prevede anche la somministrazione delle altre vaccinazioni degli adulti. La vaccinazione anti-pneumococcica deve essere offerta, dai medici di medicina generale, alle persone dai 65 anni di età, simultaneamente alla vaccinazione antinfluenzale; mentre i vaccini anti-zoster dovranno essere offerti attivamente ai soggetti dai 65 anni di età e ai soggetti a rischio a partire dai 50 anni, essendo soprattutto gli anziani la categoria più a rischio.

Per l’accesso alla vaccinazione antinfluenzale, le persone che non rientrano tra i soggetti aventi diritto potranno ricevere, a pagamento, la somministrazione in farmacia. Per quanto riguarda le Farmacie, la Regione ci ha risposto che attualmente i farmacisti aderenti provvedono alle vaccinazioni per antinfluenzale e Covid-19. Tuttavia, la risposta è stata corredata dalla seguente nota: “Si ritiene che, essendo la vaccinazione un atto medico delegabile, la stessa non può ancora essere somministrata dal Farmacista, in quanto il Farmacista rientra tra le professioni sanitarie ma non è Medico.  A tal fine si è provveduto a richiedere un parere al Ministero della Salute, per chiarire se, finita l’emergenza sanitaria COVID-19, possa essere consentita la somministrazione dei vaccini in Farmacia in presenza di un medico e di non consentire ancora la somministrazione dei vaccini da parte dei Farmacisti, senza la presenza del medico.


PUNTI VACCINALIMappatura centri vaccinali aggiornata al 26 maggio 2023