Umbria

Centri vaccinali
0
Informazioni

Con DGR N. 942 del 13/09/2023 l’Umbria ha recepito il PNPV 2023-25 e il relativo calendario nazionale. Successivamente, con delibera N. 1230 del 22/11/2023 la regione ha anche definito il proprio calendario vaccinale regionale, di seguito riportato.

Le informazioni riguardanti le vaccinazioni per l’Umbria sono davvero minimali sul sito Regionale[1], dove sono riportati solamente i link alle più recenti normative. Decisamente più esaustivo, per l’utenza, il sito della USL Umbria 1, che tra i servizi[2] riporta la suddivisione tra vaccinazioni per adulti, bambini e viaggiatori, includendo per ciascuna tutte le informazioni di dettaglio.

[1] https://www.regione.umbria.it/salute/vaccinazioni-e-malattie-infettive

[2] https://www.uslumbria1.it/vaccinazioni/


Calendario Vaccinale

Note al calendario

1 Per i bambini nati da madre HBsAg positiva si raccomanda: di somministrare la prima dose di vaccino monovalente anti-HBV entro le prime 12- 24 ore di vita, contemporaneamente alle Ig specifiche; di effettuare la seconda dose sempre con vaccino monovalente a distanza di 4 settimane dalla prima; di seguire il calendario con il vaccino combinato esavalente a partire dalla terza dose (61esimo giorno di vita).

2 Ciclo vaccinale a 2 o 3 dosi in base al tipo di vaccino utilizzato. Il ciclo di base può essere iniziato a partire dalla 6^ settimana e deve terminare entro le 24 o 32 settimane di vita, a seconda del prodotto utilizzato.

3 L’offerta va eventualmente integrata con schedula sequenziale (PCV+PPSV23) in funzione della tipologia di vaccino utilizzato.

4 La vaccinazione può essere iniziata a partire dal 61esimo giorno di vita. La schedula indicata prevede la seconda dose a non meno di due mesi dalla prima e la dose di richiamo ad almeno 6 mesi di distanza dalla serie primaria.

5 Prima dose a 12 mesi compiuti in co-somministrazione con il vaccino MenACWY. I bambini che hanno ricevuto una dose di vaccino MPR prima del loro primo compleanno devono ricevere altre due dosi (una dose a 12-15 mesi di età e un’altra dose separata da almeno 28 giorni).

6 Seconda dose quadrivalente di MPRV prevista a 5 anni compiuti per i bambini già vaccinati con 1 dose di MPRV oppure già vaccinati con 1 dose di vaccino trivalente (MPR) e 1 dose di monovalente anti-varicella (mono-V). Prima dose di recupero per i bambini mai vaccinati in precedenza che dovranno ricevere la seconda dose ad almeno 4 settimane di distanza dalla prima. Per i soggetti che hanno già contratto la varicella: seconda dose di MPR se già vaccinati in precedenza con 1 dose o 2 dosi di MPR, a distanza di almeno 4 settimane, se mai vaccinati in precedenza.

7 Al fine di raggiungere l’obiettivo di eliminazione del morbillo e rosolia e ai fini del recupero vaccinale, la vaccinazione MPR è raccomandata per tutti i soggetti che non siano stati vaccinati con due dosi.

8 Per le donne in età fertile è consigliabile valutare lo stato immunitario contro la varicella e, se necessario, proporre attivamente la vaccinazione anche dopo il compimento del 18emo anno di età;

9 Ad almeno 12 mesi compiuti con dose singola in co-somministrazione con il vaccino MPRV o MPR + mono-V.

10 Offerta attiva e gratuita al 12esimo anno con mantenimento dell’offerta gratuita, fino ai 18 anni di età compresi (18 aa+364 gg), sia ai soggetti mai vaccinati in precedenza, sia a quelli già vaccinati con MenC o MenACWY.

11 È possibile utilizzare dai 4 anni anche la formulazione tipo adulto (dTaP), a condizione che i genitori siano adeguatamente informati dell’importanza del richiamo all’adolescenza e che siano garantite elevate coperture vaccinali in età adolescenziale.

12 Utilizzare la formulazione per adulto dTaP.

13 Ciclo vaccinale a 2 o 3 dosi in base all’età, come da scheda tecnica. La vaccinazione di recupero (catch up) è raccomandata per le donne almeno fino a 26 anni compiuti, anche utilizzando l’occasione opportuna della chiamata al primo screening per la prevenzione dei tumori al collo dell’utero e per gli uomini almeno fino a 18 anni compresi qualora non siano stati precedentemente vaccinati o non abbiano completato il ciclo vaccinale.

14 A partire dal completamento della serie primaria il richiamo deve essere effettuato con 1 dose di vaccino dTaP ogni 10 anni.

15 Offerta gratuita a tutti i soggetti di età compresa tra 6 mesi e 6 anni di vita (6 anni e 364 gg), di età ≥ 60 anni e alle categorie individuate nella annuale circolare ministeriale sulla prevenzione e controllo dell’influenza.

Recentemente erano anche state pubblicate:

  1. Deliberazione della giunta regionale 9 giugno 2021, n. 531, di integrare il Protocollo regionale delle vaccinazioni per avviare l’offerta attiva e gratuita della vaccinazione anti HPV alle ragazze di 25 anni, non vaccinate in precedenza, in occasione della prima chiamata per lo screening del tumore del collo dell’utero; avviare l’offerta attiva e gratuita del vaccino anti HPV alle donne con storia documentata di lesioni da HPV  fino all’età di 64 anni; avviare l’offerta attiva e gratuita, con invito alla somministrazione, per la vaccinazione contro l’Herpes Zoster alla coorte dei 65enni (partendo dalla coorte 1956 nel 2021) e nelle categorie a rischio previste dal PNPV, mantenendo la gratuità per le coorti degli aventi diritto per le quali è stata comunque già offerta gratuitamente; effettuare la vaccinazione contro il Meningococco al 13°-15° mese di vita sostituendo il vaccino monocomponente (Men C) con il vaccino tetravalente Men ACWY coniugato, fermo restando che si raccomanda una dose di vaccino Men ACWY coniugato sia ai soggetti di 12-14 anni mai vaccinati in precedenza, sia ai ragazzi già immunizzati nell’infanzia con Men C o Men ACWY.
  2. la Circolare: “avvio della chiamata attiva per la vaccinazione contro l’Herpes Zoster in attuazione della DGR n.531 del 09/06/2021”, che aggiorna e specifica meglio le condizioni di rischio aventi diritto alla gratuità della vaccinazione per Herpes Zoster, distinguendo in particolare i casi che richiedono l’uso del nuovo vaccino ricombinante.

PROTOCOLLI con MMG, PLS e Farmacie

La Regione Umbria ha previsto i seguenti accordi:

  • DGR n. 1125 del 28 ottobre 2022 “Accordo tra la Regione Umbria e le Associazioni delle Farmacie pubbliche e private convenzionate per la somministrazione, da parte dei farmacisti, e la consegna ai medici di medicina generale, dei vaccini anti SARS-COV-2 e antinfluenzali, e per la somministrazione dei test diagnostici che prevedono il prelevamento del campione biologico a livello nasale, salivare o orofaringeo.
  • DGR n. 1019 del 4 ottobre 2023 “Accordo Integrativo Regionale medici di medicina generale ACN 28/04/2022” che riguarda la Campagna di vaccinazione stagionale antinfluenzale, vaccinazione anti-pneumococcica, vaccinazione anti HZ 2023/2024 e prosecuzione campagna vaccinazione anti-Covid-19.
  • DGR n. 1100 del 25 ottobre 2023 “Accordo Integrativo Regionale medici pediatri di libera scelta campagna di vaccinazione stagionale antinfluenzale 2023/2024 e prosecuzione campagna vaccinazione anti-Covid-19”

PUNTI VACCINALIMappatura centri vaccinali aggiornata al 7 marzo 2023