Vaccinazioni obbligatorie e raccomandate

Il Decreto-legge 7 giugno 2017, n. 73, “Disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale”, modificato dalla Legge di conversione 31 luglio 2017, n. 119, e brevemente noto come Decreto Vaccini, aveva portato il numero di vaccinazioni obbligatorie nell’infanzia e nell’adolescenza in Italia da quattro a dieci. Il progressivo calo delle vaccinazioni, sia obbligatorie che raccomandate, in atto dal 2013 ha determinato una copertura vaccinale media nel nostro Paese al di sotto del 95%,  la soglia raccomandata dall’Organizzazione mondiale della sanità per garantire la cosiddetta “immunità di gregge”, per proteggere, cioè, indirettamente anche coloro che, per motivi di salute, non possono essere vaccinati. Il decreto mirava non solo al conseguimento degli obiettivi prioritari del PNPV, ma anche al rispetto degli obblighi assunti a livello europeo ed internazionale. L’obbligatorietà delle suddette vaccinazioni è vincolante per la frequenza scolastica.

Dal Decreto Vaccini sono previste le seguenti dieci vaccinazioni obbligatorie per i minori di età compresa tra zero e sedici anni e per i minori stranieri non accompagnati:

  • anti-poliomielitica
  • anti-difterica
  • anti-tetanica
  • anti-epatite B
  • anti-pertosse
  • anti-Haemophilus influenzae tipo b
  • anti-morbillo
  • anti-rosolia
  • anti-parotite
  • anti-varicella.

L’obbligatorietà per le ultime quattro (anti-morbillo, anti-rosolia, anti-parotite, anti-varicella) è soggetta a revisione ogni tre anni in base ai dati epidemiologici e delle coperture vaccinali raggiunte.

Le vaccinazioni obbligatorie sono gratuite e devono tutte essere somministrate ai nati dal 2017. Per i nati dal 2001 al 2016 devono essere somministrate le vaccinazioni contenute nel calendario vaccinale nazionale vigente nell’anno di nascita (tutte tranne anti-varicella).

Di seguito una tabella riepilogativa degli obblighi vaccinali in relazione all’anno di nascita:

 Anno di nascita
VaccinazioneDal 2001 al 2016Dal 2017 in poi
anti-poliomielitica¨¨
anti-difterica¨¨
anti-tetanica¨¨
anti-epatite B¨¨
anti-pertosse¨¨
anti-Haemophilus tipo b¨¨
anti-morbillo¨¨
anti-rosolia¨¨
anti-parotite¨¨
anti-varicella ¨
Fonte: Ministero della salute

Sono poi fortemente raccomandate ed indicate ad offerta attiva e gratuita, pur senza obbligo vaccinale, le vaccinazioni:

  • anti-meningococcica B
  • anti-meningococcica C
  • anti-pneumococcica
  • anti-rotavirus.

Sono infine indicate in offerta attiva e gratuita anche le vaccinazioni anti-papillomavirus (HPV) negli undicenni e anti-meningococcica tetravalente ACWY nell’adolescenza, assecondando la strategia di copertura della popolazione dall’età evolutiva all’età avanzata, sia attraverso i richiami periodici sia mediante vaccinazioni raccomandate.

Riepilogando, sono offerte gratuitamente e attivamente dal Servizio sanitario nazionale (SSN) le seguenti vaccinazioni:

  • Bambini da zero a 6 anni
    • Anti-difterica: ciclo di base 3 dosi nel primo anno di vita e richiamo a 6 anni (obbligatoria per i nati dal 2001)
    • Anti-poliomielite: ciclo di base 3 dosi nel primo anno di vita e richiamo a 6 anni (obbligatoria per i nati dal 2001)
    • Anti-tetanica: ciclo di base 3 dosi nel primo anno di vita e richiamo a 6 anni (obbligatoria per i nati dal 2001)
    • Anti-epatite virale B: 3 dosi nel primo anno di vita (obbligatoria per i nati dal 2001)
    • Anti-pertosse: ciclo di base 3 dosi nel primo anno di vita e richiamo a 6 anni (obbligatoria per i nati dal 2001)
    • Anti-Haemophilus influenzae tipo b: 3 dosi nel primo anno di vita (obbligatoria per i nati dal 2001)
    • Anti-meningococcica B: 3 o 4 dosi nel primo anno di vita, a seconda del mese di somministrazione della prima dose (fortemente raccomandata per i nati a partire dal 2017)
    • Anti-rotavirus: 2 o 3 dosi nel primo anno di vita, a seconda del tipo di vaccino (fortemente raccomandata per i nati a partire dal 2017)
    • Anti-pneumococcica: 3 dosi nel primo anno di vita (fortemente raccomandata per i nati a partire dal 2012)
    • Anti-meningococcica C: 1° dose nel secondo anno di vita (fortemente raccomandata per i nati a partire dal 2012)
    • Anti-varicella: 1° dose nel secondo anno di vita e 2° dose a 6 anni (obbligatoria per i nati dal 2017)
    • Anti-morbillo: 1° dose nel secondo anno di vita e 2° dose a 6 anni (obbligatoria per i nati dal 2001)
    • Anti-parotite: 1° dose nel secondo anno di vita e 2° dose a 6 anni (obbligatoria per i nati dal 2001)
    • Anti-rosolia: 1° dose nel secondo anno di vita e 2° dose a 6 anni (obbligatoria per i nati dal 2001)
  • Adolescenti
    • Anti-difterica: richiamo (obbligatoria per i nati dal 2001)
    • Anti-poliomielite: richiamo (obbligatoria per i nati dal 2001)
    • Anti-tetanica: richiamo (obbligatoria per i nati dal 2001)
    • Anti-pertosse: richiamo (obbligatoria per i nati dal 2001)
    • Anti-HPVper le ragazze e i ragazzi (2 dosi nel corso del 12° anno di vita)
    • Anti-meningococcicatetravalente ACWY135 (1 dose)
  • Adulti
    • Anti-pneumococcica nei 65enni
    • Anti-zoster nei 65enni
    • Antinfluenzale ogni anno per tutte le persone dai 65 anni in avanti.
  • Categorie a rischio

Il PNPV 2023-2025 prevede anche l’offerta a diverse categorie di persone sulla base dell’esistenza di determinate condizioni di rischio, come si può verificare nella sezione “Vaccinazioni” di questo portale.

Scarica il vademecum

Abbiamo realizzato un vademecum con tutte le informazioni presenti su questo portale e molte altre. Scaricare gratuitamente il PDF

Visita il sito di Cittadinanzattiva
Scopri tutti i servizi offerti dall'organizzazione e le attività svolte